chat
F200 pro

Fibra misto Rame – Connessione avanzata, veloce e affidabile per uffici, P.IVA e PMI

Servizio di monitoraggio dedicato e controllo banda 

Se aggiungi BMG PACK hai la possibilità di aumentare la Banda Minima Garantita

39,90€

29,90€/mese

Caratteristiche F200 PRO

Velocità massima di download (ricezione)

Fino a 200 Mbps

Velocità massima di upload (trasmissione)

Fino a 20 Mbps

Dettagli

Connessione  senza  limiti  di  tempo né di traffico 24 ore su 24

Servizi

Monitoraggio e controllo banda

Indirizzo IP

Pubblico Dinamico

Router

Incluso nel canone per tutta la durata del contratto in comodato d’uso oppure possibilità d’acquisto

Installazione

Installazione a domicilio, a cura di un tecnico specializzato

Come funziona

F200 è un servizio di accesso ad Internet in Banda Ultra Larga che viaggia su circuiti misti di fibra e rame.

È una tecnologia che permette al cliente di raggiungere velocità e performance molto elevate.

Comunemente noto con la sigla FTTC (Fiber to the Cabinet), F200 garantisce la connessione tramite fibra ottica “dalla centrale all’armadio”, il cabinet appunto. La reale velocità del collegamento dipende dalla distanza dell’armadio all’abitazione del cliente.

F200, Il servizio FTTC proposto da Wispone, prevede l’utilizzo di rame per la tratta terminale, ovvero dalla cabina a casa del cliente; il resto dell’infrastruttura è composto da un insieme di circuiti ottici ad uso esclusivo, tramite collegamenti diretti ritagliati su tratte di rete in Fibra Ottica. 

Nelle zone raggiunte, aumenta la velocità del tuo servizio di accesso!

Il servizio è molto diffuso nella regione Marche e Wispone copre gran parte delle unità abitative marchigiane. Contattaci allo 071-9206695 per conoscere la pianificazione dei lavori e scoprire se il tuo civico è raggiunto dal servizio.

L’installazione di una nuova linea FTTC prevede l’arrivo fin dentro casa di un cavo in rame che porterà la connettività fino al massimo di 200 Mbps, in base all’allineamento nominale del servizio.

L’installazione prevede l’intervento di un tecnico specializzato che si occupa di finalizzare tutti i collegamenti in casa del cliente. Se il cliente ha già un impianto telefonico, sarà possibile utilizzarlo. In mancanza di cablaggi, si provvederà a stendere un nuovo circuito fino all’abitazione del cliente.

  • Assegnazione indirizzo IP statico: 10€/mese
  • Smart Pack, circuito dedicato a maggiore priorità traffico, bassa latenza: 5€/mese
  • Telefonia fissa e mantenimento numero di telefono: 3€/mese con 100 minuti verso tutti
  • Traffico aggiuntivo: + 8€ +500 minuti aggiuntivi verso tutti rispetto associabile al servizio di telefonia fissa
  • Voce One Plus: + 16€ +1000 minuti verso tutti
  • Portabilità del numero di telefono da altro operatore: 20€
  • Traffico a consumo: se termina il tempo incluso da contratto, con questa opzione il costo delle chiamate viene conteggiato al secondo effettivo di conversazione, senza scatto alla risposta: 0,016 €/minuto verso tutti i numeri fissi nazionali, 0,16€ verso tutti gli operatori di telefonia mobile

La nostra rete ti permette di avere accesso alla migliore connessione internet nella tua zona di residenza o in quella della tua azienda. Siamo noi i primi a desiderare per te una facile e veloce esperienza di navigazione.

Come?

Se sei curioso ci capire come siamo organizzati a livello tecnologico, continua a leggere questo piccolo paragrafo.

L’architettura della nostra infrastruttura si basa su due concetti principali:

  • BackBone 

Per BackBone – o dorsale di trasporto – è una linea di collegamento attraverso la quale si raggiungono i territori, in particolare i centri abitati sprovvisti di Banda Larga.  

  • Access Point 

Ovvero un punto di diffusione per l’erogazione della Banda Larga, attraverso il quale l’utente finale ha accesso ad Internet.

Il nostro obiettivo principale è fornire al cliente, che sia azienda o privato, un servizio di alta qualità e tempi di latenza nella navigazione sempre più bassi.

Ecco come facciamo a fornire il migliore servizio internet possibile sul territorio marchigiano:

Il Data Center di Wispone – la nostra “sala macchine” per intenderci – e tutta l’infrastruttura di rete sono interconnessi ai principali Internet Service Providers grazie al MIX di Milano e all’ AMS-IX, Amsterdam Internet Exchange.

MIX è il nostro punto di interscambio di riferimento, basato in Italia, dove le reti degli operatori si collegano per scambiare traffico in modo efficiente. Avete mai sentito parlare di “peering”? Si tratta proprio di questo. 

AMS-IX è un punto di scambio distribuito, attualmente presente in più strutture di colocation indipendenti in Amsterdam. 

Ogni sito è dotato di uno o più dispositivi di accesso per consentire interconnessioni all’infrastruttura AMS-IX. Servizi di collocazione per le reti collegate sono disponibili presso tutte le strutture di data center. L’attuale implementazione della piattaforma di peering AMS-IX utilizza una infrastruttura MPLS/VPLS. Questa configurazione garantisce – di fatto – un’infrastruttura resiliente e altamente scalabile, mentre allo stesso tempo l’interfaccia verso i membri e clienti è ancora il Layer 2.”

Attualmente, il punto nevralgico e di controllo per tutta la nostra dorsale è costituito dal Data Center, localizzato nel cuore della regione Marche. Attingiamo direttamente da più circuiti in fibra ottica, mantenendo così una stabilità e una latenza da record.

L’infrastruttura nella Regione Marche è una delle più estese in Italia, vantando oltre 150 nodi di rete tra AP e BackBone. Attualmente la nostra rete vanta l’implementazione di tutte le tecnologie di trasporto: RADIO, FIBRA e FIBRA misto RAME.

Siamo innamorati del territorio in cui siamo nati e cresciuti e per questo prestiamo attenzione alla salvaguardia dell’ambiente.

I sistemi radio e quelli in fibra ottica utilizzati da Wispone, risultano nettamente più sicuri e meno inquinanti dei ripetitori cellulari più diffusi.

Sei interessato a saperne di più? (se possibile farei 1 ulteriore tenda o link verso una sezione esterna… che ne pensate?)

In Italia il limite di legge (uno dei più restrittivi a livello europeo) di inquinamento da campi elettromagnetici è pari a 6 V/m. Nel lasso di tempo di una chiamata telefonica i cellulari generano un campo elettromagnetico intorno alla testa del chiamante di 60 V/m. A che, a un metro di distanza, scende a circa 20 V/m. Un sistema Wi-Fi, misurato a un metro di distanza dall’antenna genera un campo poco superiore a 1 V/m per scendere a valori inferiori a 3 o 4 metri. Risulta dunque chiaro che i ripetitori Hiperlan Wi-Fi sono decisamente meno inquinanti degli analoghi impianti di telefonia cellulare.

Anche l’occhio vuole la sua parte: preserviamo l’impatto estetico sul paesaggio.

Cerchiamo di migliorarci passo dopo passo, giorno dopo giorno, sia a livello tecnologico che di design. Per questo, i nostri interventi sul territorio sono sempre meno impattanti a livello visivo.

Le altre offerte